1.000 caratteri: Andrea Santojanni

                                             THE TIME IS OVER
by Andrea Santojanni

Ce l’ho in testa il finale del romanzo ma non riesco mai a concluderlo, perché non c’è solo quello. C’è una serie di circostanze che mi frena, a partire dal tempo. Sono ossessionato dal tempo, sembra sempre poco e certe volte invece è tanto che ci vorresti fare dei pacchetti e congelarne un po’ per quando il tempo ti sembrerà poco. Il punto è che scrivere è come fare l’amore e l’amore, come diceva un Manfredi in Operazione San Gennaro, non vuole pensieri. Poi torno a pensare a quando avrò concluso il romanzo e a cosa ne farò, quindi chiudo Word e metto una mano sul mouse perché c’è Return to Castle Wolfenstein che mi aspetta. Un giochetto dove si massacrano un sacco di nazisti, una carneficina dove per qualche oretta ti senti l’eroe protagonista che altrimenti non potresti essere mai. Ricomincio a cercare il finale del romanzo, quasi riesco a toccarlo con le dita. But the time is gone, the song is over, vado a lavorare perchè ci sono dei bambini di una scuola elementare che hanno fame. Problemi di tempo non ne hanno e spesso li invidio. La loro unica preoccupazione è chiedere a Babbo Natale l’ultima pazziella di Ben 10. A me interesserebbe sapere intanto chi cazzo è Ben 10 e soprattutto vorrei capire dove mettere i settanta chili di patate che sbuccerò per lo sformato che mangeranno a mensa. Oltre al tempo, spesso manca lo spazio.

Andrea Santojanni è nato a Napoli nel 1984, pubblica il suo primo romanzo, Sono solo mostri, a diciassette anni, per la casa editrice Feltrinelli. Nel 2006 pubblica il romanzo La Prima Sigaretta del Giorno, edito da Avagliano Editore. Con Ad est dell’Equatore ha pubblicato il racconto L’omino del treno presente all’interno della raccolta Tutta colpa di Dio. Ha collaborato con il Mattino e la Repubblica. Attualmente frequenta la facoltà di lettere e filosofia
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1.000 caratteri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...