1.000 caratteri: Radu Pavel Gheo

Spirito Civico
by Radu Pavel Gheo 

«Al ladro! Al ladro! Prendetela!».
Mi voltai. Lungo le terrazze dei bar allineate sui marciapiedi tre uomini inseguivano una zingara che fuggiva verso di me, reggendosi le gonne con una mano.
I tre la raggiunsero e l’afferrarono per le braccia. Uno di loro le diede un pugno sulla testa. Un altro le si avventò addosso facendola cadere a terra. La donna si dimenava e imprecava pesantemente.
Per ultimo, sudato e infuriato, apparve il tizio che aveva gridato.
«Mi ha rubato il portafoglio, fottuta zingara! – spiegò a quei tre giovani con senso civico – Forza, fuori il portafoglio, zingaraccia!».
I quattro uomini si piegarono sulla donna e incominciarono a cercare sotto le sue gonne. Visto che la donna si agitava e urlava, le diedero qualche altro schiaffo. Questo, però, non la calmò affatto. Dopo alcuni minuti, uno degli uomini, un poco teso, esclamò:
«Non c’è! Non ce l’ha lei! Sei sicuro che…?».
Anche il derubato si fermò. Continuava a tenere la zingara con una mano, ma fece spallucce.
«Beh… deve essere lei. Chi altri se no?».
I quattro uomini tacquero. Tacque anche la zingara. Sembrava anche lei perplessa. «Eccolo!» esclamò all’improvviso uno dei giustizieri, sollevando un portafoglio nero tirato fuori da sotto le gonne della donna.
«Fiuuu! – il derubato tirò un respiro di sollievo – Ve l’avevo detto!».
Poi incrociò il mio sguardo, sollevò di nuovo le spalle, sorridente, e disse:
«Beh, chi altri se no?».

(traduzione dal romeno di Maria Luisa Lombardo)
Radu Pavel Gheo was born in Oraviţa in 1969. He graduated from the Western University in Timişoara with a Degree in Literature in 1994 and subsequently worked as a teacher and as an editor for radio and magazines in Jassy and Timişoara. In 2001, he emigrated to the United States, but returned to Romania after one year. He describes his experiences in America in Adio, Adio, My Countrie, My Country, published by Polirom in 2003, with a second edition in 2004. His other books include The Valley of the Clear Blue Sky (Athena, 1997), About Science Fiction (Omnibooks, 2001; Tritonic, 2007), Romanians is Clever (Polirom, 2004, 2005), Fairia—A Faraway World (Polirom, 2004), Sex and the Explanatory Dictionary (Polirom, 2005), Lady Fellow Travellers. The Female Experience under Communism (joint editor with Dan Lungu, Polirom, 2008), The Name of the Thrush (Polirom, 2008), and Good Night, Children! (Polirom, 2010). Radu Pavel Gheo’s work has also been included in a number of anthologies of short prose and essays. He has written a play, Hold-Up Akbar or Everybody in America, which was performed at the National Theatre in Timişoara in the 2007-2008 and 2008-2009 seasons. He has been awarded the Prize of the Timişoara Association of Writers (2003 and 2005), the Pro-Cultura Timisensis Prize (2005), the Timişoara City Hall Diploma for Cultural Excellence (2007), and the Andrei Bantaş Prize for Translation (2007). He currently works as an editor and translator for the Polirom publishing house and as an editor for “Orizont” magazine, published in Timişoara. In 2003, he became a member of the Union of Romanian Writers, and in 2005 a member of PEN Club Romania.
http://www.gheoland.ro/
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1.000 caratteri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 1.000 caratteri: Radu Pavel Gheo

  1. Pingback: 1000 de caractere : Gheoland

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...