1.000 caratteri: Piero Pieri

                                               Il primo giorno di scuola del somaro
by Pieri Pieri

Il primo giorno di scuola ho sul naso un grosso foruncolo. Mi sento bruttino. Mi sento a disagio. Aspettiamo che s’apra il portone dell’Istituto Magistrale. Insegnare alle elementari sembra un lavoro per scarsi di cervello. Anche il mio cervello è scarso. Farò il maestro. Il parlottio frenetico delle studentesse mi stordisce. La Romagna dei paesi di campagna e di collina s’è data convegno in quest’Istituto lugubre e nero. A Cesena le ragazze di buona famiglia fanno le Magistrali dalle suore del Sacro Cuore.
Sono tutti figli d’operai e contadini; le famiglie manterranno per altri quattro anni la figlia intelligente. Ci sono anch’io, figlio unico di una famiglia benestante che al Classico o allo Scientifico avrebbe avuto un percorso straripante di brutti voti. Potevo andare a Ragioneria; una vita squalificata in un’azienda artigiana; e su questo sono d’accordo col padre autodidatta, che quando è in vena recita a memoria un canto della Divina Commedia. Con l’abilitazione magistrale potrei perfino iscrivermi al Magistero di Bologna, ma l’università mi sembra il pianeta delle conquiste impossibili. Forse è questa la segreta speranza che vortica nella mente dantesca di mio padre. Oggi ho solo il diario: ogni giorno scriverò i compiti fare, i libri da portare, le ricerche da svolgere, le note di rimprovero da far firmare alla famiglia…

Nato a Cesena, Piero Pieri è docente di Letteratura italiana contemporanea per il corso D.A.M.S della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Ha scritto i romanzi: La notte di Stalin, Quando il comunismo finì di morire anche sessualmente, Stampa Alternativa, Roma, 2000. Furio, Allori, Ravenna, 2005, Vaporidis in carcere, Ravenna, Fernandel, 2008, Les nouveaux anarchistes, Atti intollerabili di disperazione a Bologna, Transeuropa, Massa, 2010.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1.000 caratteri e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 1.000 caratteri: Piero Pieri

  1. …sembra un lavoro per scarsi di cervello. Lucido, il tuo passo, mi piace.
    Grazie.
    c.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...