STORIA DI UNO SCANNATO

STORIA DI UNO SCANNATO
di Gianluca Merola

“Chiamo fallimento le circostanze che portano un uomo
dalla nascita alla morte in una maniera poco divertente,ma si tratta di una mancanza di eleganza.
Dal punto di vista della carne, il fallimento è intrinseco, quindi la morte è un successo”.

Sergio Scozzacane è il titolare dell’etichetta discografica Musica Blue Records che ha ereditato dal padre, ha un naso abnorme col qual si è guadagnato il soprannome “Squalo”, e si vanta di essere stato il primo ad aver  portato a Napoli la musica a pagamento. Vive nella pensione Nuova Libia, rifugio di poveri, puttane e emarginati: altri Scozzacane che non riescono a risalire la china e si dibattono per la sopravvivenza, tra espedienti, bugie e furti. Gli artisti che ha sotto contratto sono la feccia della feccia, quelli che nessun altro si sarebbe sognato di scritturare. Ma quelli sono disposti a tutto pur di inseguire i loro miseri sogni di gloria, anche a pagare. E lo Squalo lo sa, lo ha capito prima di tutti. Quando le cose si mettono veramente male, e il Clan Santamaria è stufo di aspettare la restituzione di un prestito, tutto precipita: potrebbe essere la fine e invece è l’inizio di una storia ai margini. Ai margini della ricchezza altrui, del suicidio paventato come unica dignitosa uscita di scena. I personaggi che animano il nuovo romanzo di Solla vivono tutti sul filo teso del declino e pure tutti conservano una dignità: non ci sono i buoni  da una parte e i cattivi dall’altra, ma solo esistenze che si incrociano nel tentativo di salvarsi a tutti i costi. La morale è un privilegio di chi se la può permettere e Gianni Solla lo sa troppo bene, evitando con cura qualsiasi giudizio morale e riconoscendo ai suoi personaggi una sensibilità autonoma e superiore.
“Il fiuto dello Squalo” è la storia di uno scannato, un romanzo sul dolore, sul fallimento, ma anche sulla bellezza e sulla necessità istintiva e primordiale di preservarsi a qualunque costo. Se vi piacciono le iperboli e i fuochi artificiali, questo libro non fa per voi, perché qui non ne troverete. La scrittura di Gianni pesca nell’immondizia, non nei corridoi rassicuranti di un ipermercato.
Ed è proprio questo che rende “Il fiuto dello Squalo” un romanzo indispensabile. Uno di quelli che se non lo comprate siete proprio stronzi.

Il fiuto dello Squalo 
Gianni Solla
Marsilio Editore € 16,50
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a STORIA DI UNO SCANNATO

  1. Pingback: “Storia di uno scannato” # Brown Bunny Magazine « bagnatidiluce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...